Convegni ed eventi

Inaugurata a Novara la RSA Gianni Rodari: una nuova residenza per anziani da 120 posti letto

alt_text
6 Maggio 2022

Progettata e realizzata secondo le più avanzate tecnologie in termini di sicurezza ed efficientamento energetico, la nuova residenza per anziani del Gruppo Colisée Italia è stata recentemente inaugurata in zona Veveri a Novara. La struttura è intitolata al celebre scrittore per l’infanzia Gianni Rodari, che in queste terre ha trascorso la sua vita e realizzato le proprie opere.

Con l’apertura della RSA Gianni Rodari di Novara e la recente acquisizione della Residenza ‘Nuovo Baulino’ di Caselle Torinese, la costola italiana del gruppo francese conta oggi 17 residenze per anziani, di cui 11 in Piemonte, segnando per il gruppo un nuovo importante traguardo, come sottolinea Fabio Massimo Ragusa, CEO Colisée Italia: «Questa nuova apertura è un altro passo avanti per il gruppo Colisée in Italia, sia in termini di qualità della struttura e dei servizi offerti, che in termini di impatto energetico e ambientale. Un progetto strategico di crescita su tutto il territorio nazionale. Ci impegniamo a soddisfare le esigenze dei nostri ospiti mettendoci tutta l’attenzione e l’assistenza di cui queste persone hanno bisogno perché solo una società che si prende cura dei propri anziani è una società che si rispetta. Questo ci ha spinti, in un momento così difficile, a metterci a disposizione del territorio per far fronte all’emergenza pandemica».

Dotata di 120 posti letto, la residenza dispone di camere arredate in stile alberghiero secondo un modello innovativo che aspira a rivoluzionare il concetto tradizionale di RSA. L’atmosfera è resa più calda e accogliente attraverso l’impiego di colori vivaci e particolare cura è stata rivolta a garantire il minimo impatto ambientale ed energetico. La copertura della struttura è dotata di pannelli fotovoltaici in grado di ridurre di oltre il 20% i consumi energetici. L’area esterna alla struttura è dotata di parcheggi e di un ampio giardino con percorsi creati per regalare momenti di svago e relax agli ospiti della residenza.

Fiore all’occhiello della struttura è la stanza multisensoriale concepita per la riabilitazione degli ospiti affetti da disabilità cognitiva. Questo innovativo strumento, basato sul metodo Snoezelen, si propone di ridurre l’isolamento e il distacco dalla realtà attraverso una specifica stimolazione visiva, uditiva e tattile e si rivela particolarmente utile anche nei casi di Alzheimer e demenza.

Progettata e realizzata secondo le più avanzate tecnologie in termini di sicurezza ed efficientamento energetico, la nuova residenza per anziani del Gruppo Colisée Italia è stata recentemente inaugurata in zona Veveri a Novara. La struttura è intitolata al celebre scrittore per l’infanzia Gianni Rodari, che in queste terre ha trascorso la sua vita e realizzato le proprie opere.

Con l’apertura della RSA Gianni Rodari di Novara e la recente acquisizione della Residenza ‘Nuovo Baulino’ di Caselle Torinese, la costola italiana del gruppo francese conta oggi 17 residenze per anziani, di cui 11 in Piemonte, segnando per il gruppo un nuovo importante traguardo, come sottolinea Fabio Massimo Ragusa, CEO Colisée Italia: «Questa nuova apertura è un altro passo avanti per il gruppo Colisée in Italia, sia in termini di qualità della struttura e dei servizi offerti, che in termini di impatto energetico e ambientale. Un progetto strategico di crescita su tutto il territorio nazionale. Ci impegniamo a soddisfare le esigenze dei nostri ospiti mettendoci tutta l’attenzione e l’assistenza di cui queste persone hanno bisogno perché solo una società che si prende cura dei propri anziani è una società che si rispetta. Questo ci ha spinti, in un momento così difficile, a metterci a disposizione del territorio per far fronte all’emergenza pandemica».

Dotata di 120 posti letto, la residenza dispone di camere arredate in stile alberghiero secondo un modello innovativo che aspira a rivoluzionare il concetto tradizionale di RSA. L’atmosfera è resa più calda e accogliente attraverso l’impiego di colori vivaci e particolare cura è stata rivolta a garantire il minimo impatto ambientale ed energetico. La copertura della struttura è dotata di pannelli fotovoltaici in grado di ridurre di oltre il 20% i consumi energetici. L’area esterna alla struttura è dotata di parcheggi e di un ampio giardino con percorsi creati per regalare momenti di svago e relax agli ospiti della residenza.

Fiore all’occhiello della struttura è la stanza multisensoriale concepita per la riabilitazione degli ospiti affetti da disabilità cognitiva. Questo innovativo strumento, basato sul metodo Snoezelen, si propone di ridurre l’isolamento e il distacco dalla realtà attraverso una specifica stimolazione visiva, uditiva e tattile e si rivela particolarmente utile anche nei casi di Alzheimer e demenza.

Altre News