Convegni ed eventi

Disfagia nell’anziano: il 14 ottobre un convegno gratuito sul tema alla RSA/RSD Mater Gratiae di Milano

alt_text
6 Ottobre 2022

La disfagia è un disturbo caratterizzato dalla difficoltà di deglutire cibi solidi o liquidi. Non è considerata una malattia, ma il sintomo o la conseguenza di qualche condizione clinica. Di solito colpisce pazienti che hanno avuto un ictus o sono affetti da condizioni come il Parkinson, l'Alzheimer e l'Huntington, ad esempio.

Gli operatori sanitari, come medici, infermieri, OSS, ma anche educatori, avranno l'opportunità di confrontarsi sull'argomento in un convegno gratuito che si svolgerà il prossimo 14 ottobre, presso la RSA/RSD Mater Gratiae del Gruppo Edos, in Via Corrado il Salico II, 50, a Milano. 
Durante l'occasione verranno discusse le azioni rivolte a coloro che soffrono della condizione, le metodologie di somministrazione dei cibi, nonché lo screening e il monitoraggio nutrizionale, la dieta con consistenza modificata, tra gli altri argomenti correlati.

Il convegno è organizzato da Edos, che gestisce 17 residenze per anziani e categorie fragili, in collaborazione con General Beverage - Io Sano. Partecipano importanti nomi della geriatria nazionale, come la Dott.ssa Francesca Bortolazzi, logopedista presso l'Ospedale Don Orione di Genova e il Dott. Gianfranco Paccione, Direttore Farmacia dello stesso ospedale.

La disfagia colpisce più di 6 milioni di persone solo in Italia: 1 su 5, essendo il disturbo più frequentemente riscontrato nelle strutture dedicate alle persone fragili e anziani. Sara Menghi, Coordinatrice dei Servizi Sanitari e Assistenziali di RSA Mater Gratiae sottolinea che “nella nostra sola RSA, quotidianamente, vengono somministrati circa 40 pasti dedicati a Ospiti disfagici. Il convegno ‘La Disfagia’ nasce quindi per fornire un know-how sugli strumenti più utili a riconoscere questo disturbo, aiutando l’ospite nel concreto. Per questo, l'evento si rivolge, in modalità totalmente gratuita, a tutte le figure professionali, medici, infermieri, OSS ed educatori. Verrà loro insegnato come posizionare l’ospite durante l’alimentazione, come imboccarlo, e come preparare cibo a consistenza modificata in caso di assenza di macchinari specifici in grado di rendere disponibile questa tipologia di alimenti salvavita, riducendo così il pericolo di consistenze sbagliate. Durante il convegno non si parlerà solo di nutrizione: perché alcuni interventi verteranno sulla somministrazione dei farmaci in caso di disfagia, sia per anziani che per persone disabili”.

Il convegno avrà anche uno spazio dedicato alle famiglie delle persone che soffrono di disfagia. Dopo i seminari rivolti agli operatori sanitari, i familiari riceveranno indicazioni tecniche sul tipo di alimentazione e idratazione somministrata ai parenti che soggiornano in RSA/RSD e sulle tecniche utilizzate per farlo. E' possibile consultare il programma completo dell'evento visitando il seguente link
Per chi volesse iscriversi è sufficiente chiamare il numero 02 3903 0911. I professionisti saranno presenti al convegno riceveranno un attestato di partecipazione.

La disfagia è un disturbo caratterizzato dalla difficoltà di deglutire cibi solidi o liquidi. Non è considerata una malattia, ma il sintomo o la conseguenza di qualche condizione clinica. Di solito colpisce pazienti che hanno avuto un ictus o sono affetti da condizioni come il Parkinson, l'Alzheimer e l'Huntington, ad esempio.

Gli operatori sanitari, come medici, infermieri, OSS, ma anche educatori, avranno l'opportunità di confrontarsi sull'argomento in un convegno gratuito che si svolgerà il prossimo 14 ottobre, presso la RSA/RSD Mater Gratiae del Gruppo Edos, in Via Corrado il Salico II, 50, a Milano. 
Durante l'occasione verranno discusse le azioni rivolte a coloro che soffrono della condizione, le metodologie di somministrazione dei cibi, nonché lo screening e il monitoraggio nutrizionale, la dieta con consistenza modificata, tra gli altri argomenti correlati.

Il convegno è organizzato da Edos, che gestisce 17 residenze per anziani e categorie fragili, in collaborazione con General Beverage - Io Sano. Partecipano importanti nomi della geriatria nazionale, come la Dott.ssa Francesca Bortolazzi, logopedista presso l'Ospedale Don Orione di Genova e il Dott. Gianfranco Paccione, Direttore Farmacia dello stesso ospedale.

La disfagia colpisce più di 6 milioni di persone solo in Italia: 1 su 5, essendo il disturbo più frequentemente riscontrato nelle strutture dedicate alle persone fragili e anziani. Sara Menghi, Coordinatrice dei Servizi Sanitari e Assistenziali di RSA Mater Gratiae sottolinea che “nella nostra sola RSA, quotidianamente, vengono somministrati circa 40 pasti dedicati a Ospiti disfagici. Il convegno ‘La Disfagia’ nasce quindi per fornire un know-how sugli strumenti più utili a riconoscere questo disturbo, aiutando l’ospite nel concreto. Per questo, l'evento si rivolge, in modalità totalmente gratuita, a tutte le figure professionali, medici, infermieri, OSS ed educatori. Verrà loro insegnato come posizionare l’ospite durante l’alimentazione, come imboccarlo, e come preparare cibo a consistenza modificata in caso di assenza di macchinari specifici in grado di rendere disponibile questa tipologia di alimenti salvavita, riducendo così il pericolo di consistenze sbagliate. Durante il convegno non si parlerà solo di nutrizione: perché alcuni interventi verteranno sulla somministrazione dei farmaci in caso di disfagia, sia per anziani che per persone disabili”.

Il convegno avrà anche uno spazio dedicato alle famiglie delle persone che soffrono di disfagia. Dopo i seminari rivolti agli operatori sanitari, i familiari riceveranno indicazioni tecniche sul tipo di alimentazione e idratazione somministrata ai parenti che soggiornano in RSA/RSD e sulle tecniche utilizzate per farlo. E' possibile consultare il programma completo dell'evento visitando il seguente link
Per chi volesse iscriversi è sufficiente chiamare il numero 02 3903 0911. I professionisti saranno presenti al convegno riceveranno un attestato di partecipazione.

Altre News