Info Utili

Contributi straordinari per i residenti di Palazzolo sull’Oglio: 30mila euro per sostenere gli anziani ospiti delle Rsa

alt_text
1 Febbraio 2022

L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha profondamente mutato lo stile e la qualità della vita della popolazione, sgretolando parte delle certezze legate al futuro ed arrecando gravi conseguenze alla quotidianità: la pandemia causata dalla diffusione del Corona virus, con le sue molteplici e severe restrizioni, ha inevitabilmente provocato importanti danni non solo alla sanità e all’efficienza del sistema sanitario, ma anche all’intera economia del paese, favorendo un’importante crisi economica che ha dato vita ad un periodo di grande preoccupazione ed incertezza, con un incremento della disoccupazione, della povertà e del bisogno di assistenza. Al fine di contribuire concretamente a risollevare le finanze della cittadinanza più fragile, gli anziani, molte Istituzioni locali hanno cercato attivamente di incentivare progetti per aiutare caregiver e famiglie in difficoltà, che nonostante il brutto periodo, necessitano di sostenere spese ingenti per la gestione e la cura dei propri cari.

In questo contesto di forte instabilità si inserisce la significativa iniziativa promossa dal Comune di Palazzolo sull’Oglio, piccolo paese in provincia di Brescia, che grazie ad alcune agevolazioni concesse ai suoi residenti più anziani, erogherà contributi per rimborsare il pagamento delle rette delle Rsa. La giunta del Sindaco Gabriele Zanni, in particolare l’Assessorato ai Servizi sociali, ha infatti deciso di destinare una somma di 30.000 euro ai cittadini che ne faranno richiesta, per sostenere le spese degli ospiti nelle Residenze per anziani utilizzando così i “Fondi Covid”, ovvero quelli erogati dal Governo ai Comuni per impegnarli nelle circostanze di emergenza e di criticità. Come afferma l’Assessora ai Servizi sociali Ombretta Pedercini, “questa ultima misura va a completare quelle già messe in campo per le famiglie e le fasce più deboli in questi ultimi due anni di pandemia: come, per citarne alcune, i buoni spesa alimentari, il sostegno alla locazione, le erogazioni di contributi per camp estivi e lo sport per i giovani, o ancora per i fondi per l’acquisto di dotazione informatica per la DAD. Insomma, con questi fondi si è cercato di andare incontro ai bisogni delle famiglie provate dal Covid, dai numerosi lockdown e dal bisogno di avere sostegni concreti in quella che è la vita di tutti i giorni, per agevolare un ritorno il più possibile alla normalità”.

La domanda per beneficiare del Fondo, definito come bando straordinario per l’erogazione di contributi economici destinati a concorrere ai maggiori costi che sono in capo agli ospiti o ai familiari delle Rsa, potrà essere effettuata a partire da lunedì 14 febbraio: l’Amministrazione comunale, considerando l’incremento delle rette delle strutture assistenziali, ha deciso di sostenere i cittadini di Palazzolo sull’Oglio che si trovano oggi ospiti nelle Residenze Sanitarie Assistite, supportandoli nel lungo percorso di cura e di riabilitazione. I richiedenti, che possono essere gli anziani stessi o i relativi familiari, devono essere residenti di Palazzolo, o esserlo già stati al momento dell’ingresso nella Rsa. Potranno richiedere il contributo le persone che da aprile 2020 hanno dovuto sostenere un incremento del costo delle rette praticate dagli enti gestori e che alla data del 1° dicembre 2021 erano ancora ospiti in struttura, mentre resteranno esclusi coloro che al momento del ricovero erano residenti in altri comuni. 

Gli anziani ospiti ed i rispettivi nuclei familiari che soddisfano i requisiti potranno usufruire del Fondo anche se l’anziano non è ospite della Rsa palazzolese “Don Cremona”, ma residente in qualsiasi altra struttura; i beneficiari riceveranno un contributo una tantum di 600 euro, a prescindere dal valore dell’aumento imposto dalla struttura, il cui importo potrà essere modificato in base al numero dei cittadini palazzolesi aventi diritto. Grazie alla generosità e all’altruismo del Comune di Palazzolo sull’Oglio, la popolazione più fragile e i loro caregiver riceveranno un importante supporto, che potrà così contribuire a migliorare concretamente la condizione di chi è più in difficoltà.


L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha profondamente mutato lo stile e la qualità della vita della popolazione, sgretolando parte delle certezze legate al futuro ed arrecando gravi conseguenze alla quotidianità: la pandemia causata dalla diffusione del Corona virus, con le sue molteplici e severe restrizioni, ha inevitabilmente provocato importanti danni non solo alla sanità e all’efficienza del sistema sanitario, ma anche all’intera economia del paese, favorendo un’importante crisi economica che ha dato vita ad un periodo di grande preoccupazione ed incertezza, con un incremento della disoccupazione, della povertà e del bisogno di assistenza. Al fine di contribuire concretamente a risollevare le finanze della cittadinanza più fragile, gli anziani, molte Istituzioni locali hanno cercato attivamente di incentivare progetti per aiutare caregiver e famiglie in difficoltà, che nonostante il brutto periodo, necessitano di sostenere spese ingenti per la gestione e la cura dei propri cari.

In questo contesto di forte instabilità si inserisce la significativa iniziativa promossa dal Comune di Palazzolo sull’Oglio, piccolo paese in provincia di Brescia, che grazie ad alcune agevolazioni concesse ai suoi residenti più anziani, erogherà contributi per rimborsare il pagamento delle rette delle Rsa. La giunta del Sindaco Gabriele Zanni, in particolare l’Assessorato ai Servizi sociali, ha infatti deciso di destinare una somma di 30.000 euro ai cittadini che ne faranno richiesta, per sostenere le spese degli ospiti nelle Residenze per anziani utilizzando così i “Fondi Covid”, ovvero quelli erogati dal Governo ai Comuni per impegnarli nelle circostanze di emergenza e di criticità. Come afferma l’Assessora ai Servizi sociali Ombretta Pedercini, “questa ultima misura va a completare quelle già messe in campo per le famiglie e le fasce più deboli in questi ultimi due anni di pandemia: come, per citarne alcune, i buoni spesa alimentari, il sostegno alla locazione, le erogazioni di contributi per camp estivi e lo sport per i giovani, o ancora per i fondi per l’acquisto di dotazione informatica per la DAD. Insomma, con questi fondi si è cercato di andare incontro ai bisogni delle famiglie provate dal Covid, dai numerosi lockdown e dal bisogno di avere sostegni concreti in quella che è la vita di tutti i giorni, per agevolare un ritorno il più possibile alla normalità”.

La domanda per beneficiare del Fondo, definito come bando straordinario per l’erogazione di contributi economici destinati a concorrere ai maggiori costi che sono in capo agli ospiti o ai familiari delle Rsa, potrà essere effettuata a partire da lunedì 14 febbraio: l’Amministrazione comunale, considerando l’incremento delle rette delle strutture assistenziali, ha deciso di sostenere i cittadini di Palazzolo sull’Oglio che si trovano oggi ospiti nelle Residenze Sanitarie Assistite, supportandoli nel lungo percorso di cura e di riabilitazione. I richiedenti, che possono essere gli anziani stessi o i relativi familiari, devono essere residenti di Palazzolo, o esserlo già stati al momento dell’ingresso nella Rsa. Potranno richiedere il contributo le persone che da aprile 2020 hanno dovuto sostenere un incremento del costo delle rette praticate dagli enti gestori e che alla data del 1° dicembre 2021 erano ancora ospiti in struttura, mentre resteranno esclusi coloro che al momento del ricovero erano residenti in altri comuni. 

Gli anziani ospiti ed i rispettivi nuclei familiari che soddisfano i requisiti potranno usufruire del Fondo anche se l’anziano non è ospite della Rsa palazzolese “Don Cremona”, ma residente in qualsiasi altra struttura; i beneficiari riceveranno un contributo una tantum di 600 euro, a prescindere dal valore dell’aumento imposto dalla struttura, il cui importo potrà essere modificato in base al numero dei cittadini palazzolesi aventi diritto. Grazie alla generosità e all’altruismo del Comune di Palazzolo sull’Oglio, la popolazione più fragile e i loro caregiver riceveranno un importante supporto, che potrà così contribuire a migliorare concretamente la condizione di chi è più in difficoltà.

Altre News