Info Utili

La Villa risponde: come facciamo ad ottenere l'invalidità ed accedere ai servizi di una struttura per non autosufficienti?

alt_text

Buongiorno,


mia madre anziana di 85 anni ha un inizio di demenza senile e non riusciamo più a gestirla in casa, a breve avremo bisogno di trovarle una casa di riposo. Come facciamo ad ottenere l’invalidità ed a accedere ai servizi di una struttura per non autosufficienti?


Grazie in anticipo, Loredana

_____________________________________


Buongiorno Loredana, rispondiamo con piacere al suo quesito..

Per ottenere il riconoscimento di invalidità bisogna presentare una specifica domanda allegando un certificato medico per via telematica all’INPS.

Come prima cosa, deve quindi recarsi dal suo medico curante, assicurandosi che sia abilitato alla compilazione on line del certificato medico e richiedere tale certificato

Successivamente deve presentare la domanda di invalidità civile all’INPS

Anche in questo caso la procedura avviene esclusivamente per via telematica, ma ha a disposizione due alternative:

1. può presentare la richiesta in autonomia, dopo aver richiesto e ottenuto dall’INPS un proprio pin personale.
2. può farsi affiancare nella presentazione della domanda on line da enti come associazioni di categoria, patronati sindacali, CAAF, altre organizzazioni associative.

Una volta presentata la domanda, verrà convocata per la visita di invalidità presso la commissione ASL di appartenenza.

Per accedere alle strutture per non autosufficienti ed ottenere la compartecipazione alla spesa per la degenza in RSA è necessario rivolgersi ai servizi sociali (Punto Insieme) dove verrà effettuata una valutazione complessiva, sia sociale che sanitaria. 

Verrà poi predisposto e condiviso con l’assistito e la sua famiglia, un progetto personalizzato assistenziale (PAI) in cui sono indicati i bisogni socio-sanitari rilevati e il servizio che può essere erogato. 

Se il servizio è di tipo residenziale e la zona Distretto competente comunica il diritto al titolo di acquisto, l’assistito e la famiglia hanno 10 giorni lavorativi di tempo per scegliere la RSA / casa di riposo e informare zona Distretto e RSA / casa di riposo.

Se invece desidera procedere con l’inserimento in RSA in regime privato è sufficiente prendere contatti con la direzione di struttura e presentare la domanda di ingresso allegando una relazione medica con indicate le patologie principali della persona per cui si richiede la degenza e la terapia in atto.

Speriamo di essere stati chiari ed esaustivi, in caso contrario non esiti a contattarci nuovamente per ulteriori approfondimenti.

Gli esperti del Gruppo La Villa.

Buongiorno,


mia madre anziana di 85 anni ha un inizio di demenza senile e non riusciamo più a gestirla in casa, a breve avremo bisogno di trovarle una casa di riposo. Come facciamo ad ottenere l’invalidità ed a accedere ai servizi di una struttura per non autosufficienti?


Grazie in anticipo, Loredana

_____________________________________


Buongiorno Loredana, rispondiamo con piacere al suo quesito..

Per ottenere il riconoscimento di invalidità bisogna presentare una specifica domanda allegando un certificato medico per via telematica all’INPS.

Come prima cosa, deve quindi recarsi dal suo medico curante, assicurandosi che sia abilitato alla compilazione on line del certificato medico e richiedere tale certificato

Successivamente deve presentare la domanda di invalidità civile all’INPS

Anche in questo caso la procedura avviene esclusivamente per via telematica, ma ha a disposizione due alternative:

1. può presentare la richiesta in autonomia, dopo aver richiesto e ottenuto dall’INPS un proprio pin personale.
2. può farsi affiancare nella presentazione della domanda on line da enti come associazioni di categoria, patronati sindacali, CAAF, altre organizzazioni associative.

Una volta presentata la domanda, verrà convocata per la visita di invalidità presso la commissione ASL di appartenenza.

Per accedere alle strutture per non autosufficienti ed ottenere la compartecipazione alla spesa per la degenza in RSA è necessario rivolgersi ai servizi sociali (Punto Insieme) dove verrà effettuata una valutazione complessiva, sia sociale che sanitaria. 

Verrà poi predisposto e condiviso con l’assistito e la sua famiglia, un progetto personalizzato assistenziale (PAI) in cui sono indicati i bisogni socio-sanitari rilevati e il servizio che può essere erogato. 

Se il servizio è di tipo residenziale e la zona Distretto competente comunica il diritto al titolo di acquisto, l’assistito e la famiglia hanno 10 giorni lavorativi di tempo per scegliere la RSA / casa di riposo e informare zona Distretto e RSA / casa di riposo.

Se invece desidera procedere con l’inserimento in RSA in regime privato è sufficiente prendere contatti con la direzione di struttura e presentare la domanda di ingresso allegando una relazione medica con indicate le patologie principali della persona per cui si richiede la degenza e la terapia in atto.

Speriamo di essere stati chiari ed esaustivi, in caso contrario non esiti a contattarci nuovamente per ulteriori approfondimenti.

Gli esperti del Gruppo La Villa.

Altre News