Costume e Società

La musica riempie il cuore di gioia alla RSA Massimo D’Azeglio di Torino

14 Ottobre 2020

Sono moltissime le storie di vita quotidiana che ci raccontano i momenti felici vissuti dagli anziani ospiti delle case di riposo del nostro paese, grazie all’affetto e all’impegno di operatori e volontari. Alcune di queste sono talmente straordinarie da toccare nel profondo le corde dell’anima. Come quella accaduta al signor Renato, grande appassionato di musica, alla RSA Massimo D’Azeglio di Torino.

Da quando era ospite della struttura, non aveva più potuto suonare il suo amato pianoforte e di certo ne sentiva tanto la mancanza. Ma la sua famiglia ha deciso di fargli una meravigliosa sorpresa e glielo ha fatto portare proprio nella RSA in cui vive. La sua reazione commossa e piena di gioia è stata immortalata dalle operatrici della struttura in un breve video, poi condiviso sulla pagina Facebook della Residenza. Per Renato è stato come riabbracciare un vecchio amico, ma al suo orecchio esperto non è sfuggito che lo strumento era un po’ scordato…

Sono moltissime le storie di vita quotidiana che ci raccontano i momenti felici vissuti dagli anziani ospiti delle case di riposo del nostro paese, grazie all’affetto e all’impegno di operatori e volontari. Alcune di queste sono talmente straordinarie da toccare nel profondo le corde dell’anima. Come quella accaduta al signor Renato, grande appassionato di musica, alla RSA Massimo D’Azeglio di Torino.

Da quando era ospite della struttura, non aveva più potuto suonare il suo amato pianoforte e di certo ne sentiva tanto la mancanza. Ma la sua famiglia ha deciso di fargli una meravigliosa sorpresa e glielo ha fatto portare proprio nella RSA in cui vive. La sua reazione commossa e piena di gioia è stata immortalata dalle operatrici della struttura in un breve video, poi condiviso sulla pagina Facebook della Residenza. Per Renato è stato come riabbracciare un vecchio amico, ma al suo orecchio esperto non è sfuggito che lo strumento era un po’ scordato…

Altre News