Costume e Società

Intervista al titolare della Villa Alessandro di Magherno (PV)

alt_text
9 Luglio 2021
Alessandro Fecchio è il giovane titolare della Villa Alessandro, una Comunità Alloggio Sociale per Anziani recentemente inaugurata a Magherno, in Provincia di Pavia ma situata in posizione equidistante tra Milano, Pavia e Lodi. Siamo andati a trovarlo nella struttura, appena ristrutturata e ci siamo fatti raccontare come è nata l’idea di aprire una residenza per anziani, come è stato sviluppato il progetto e soprattutto chi sarà la prima ospite della sua residenza…

Buongiorno Alessandro, dopo la Laurea in Economia ed un inizio di carriera in una grande azienda hai deciso di mollare tutto e dedicarti all’assistenza agli anziani. Cosa ti è scattato dentro? Cosa ti hanno detto i colleghi e gli amici?

Si, ho conseguito la laurea magistrale in Economia dopodiché ho iniziato a lavorare nel settore contabile in Zucchetti S.p.a. Dopo qualche anno di lavoro avevo bisogno di nuovi stimoli e diciamoci la verità, ho sempre avuto il pallino per il sociale, ma mancava quell'input, quella spinta che è finalmente arrivata nel 2018, quando ho avuto il coraggio di dire "è arrivato il momento di cambiare, di fare un cambio radicale". Diciamo che colleghi e amici mi hanno supportato fin da subito, nonostante continuassero a dirmi che mi sarei inserito in un settore bello tosto. Ma io sono uno tosto e ho voluto arrivare fino in fondo. 

Parlaci della Villa Alessandro… sorge in una villa alla quale sei particolarmente legato, vero? 

Villa Alessandro è stata la casa in cui sono nato e cresciuto, ha un valore affettivo enorme. E’ stata costruita da mio nonno per i miei genitori e loro l'hanno orgogliosamente affidata a me. Credo che mio nonno sia fiero di quello che sto facendo, anche perché la prima ospite è mia nonna e, come lei mi ha accudito da piccolo, ora tocca me a darle la miglior assistenza possibile.

Chi ti ha aiutato ad avvicinarti al mondo delle Residenze per anziani ed a districarti nella Burocrazia del settore? 

Qui devo dire grazie a Stefano D'Errico, il mio mentore, e non c'è aggettivo migliore per definirlo. Prima di conoscerlo cercavo di districarmi tra la burocrazia e le interpretazioni delle leggi ma con poco successo. Grazie al passaparola sono venuto a conoscenza dell'Associazione A.I.R.A. e appunto di Stefano, con lui ho gettato le basi per arrivare alla realizzazione del mio progetto e tutt'ora mi segue. E’ un tassello fondamentale nel mosaico 

Nel team è presente anche Ludovica, una tua collega di Università che, dopo l'esperienza nel settore marketing di una nota azienda della moda di Milano, ha deciso di seguirti nel tuo progetto. Un team sicuramente molto giovane e dinamico; credi che questo porterà vantaggi nel rapportarsi con i vostri ospiti? 

Ludovica è il mio pupillo, il mio braccio destro e lo dico con grande vanto. Ludo è una persona che ha estrocreatività ma soprattutto grande umanità e queste doti non nascono da un giorno con l'altro, ma sono doti che hai dentro e che maturano insieme alla persona. FIERO DI COLLABORARE CON LEI. 
 
Ho visto che la Villa ha già un orto, che è una attività in grado di aiutare sia il corpo che lo spirito. Avete in mente altre attività da proporre ai primi ospiti?
 
Il verde in una casa è fondamentale e sono fermamente convinto che porti a un miglioramento dello stato di salute cognitivo delle persone. Le attività che abbiamo in mente sono tante: ludiche, creative e sensoriali, ad esempio vorremmo ritagliare spazi dove la ginnastica dolce è accompagnata dalla musica, così da stimolare negli ospiti il corpo e la mente.

Grazie ad Alessandro per il tempo che ci ha dedicato. Per chi volesse saperne di più è possibile visitare la scheda della Villa Alessandro su LaCasadiRiposo.it oppure visitare il sito web villaalessandro.com.

Alessandro Fecchio è il giovane titolare della Villa Alessandro, una Comunità Alloggio Sociale per Anziani recentemente inaugurata a Magherno, in Provincia di Pavia ma situata in posizione equidistante tra Milano, Pavia e Lodi. Siamo andati a trovarlo nella struttura, appena ristrutturata e ci siamo fatti raccontare come è nata l’idea di aprire una residenza per anziani, come è stato sviluppato il progetto e soprattutto chi sarà la prima ospite della sua residenza…

Buongiorno Alessandro, dopo la Laurea in Economia ed un inizio di carriera in una grande azienda hai deciso di mollare tutto e dedicarti all’assistenza agli anziani. Cosa ti è scattato dentro? Cosa ti hanno detto i colleghi e gli amici?

Si, ho conseguito la laurea magistrale in Economia dopodiché ho iniziato a lavorare nel settore contabile in Zucchetti S.p.a. Dopo qualche anno di lavoro avevo bisogno di nuovi stimoli e diciamoci la verità, ho sempre avuto il pallino per il sociale, ma mancava quell'input, quella spinta che è finalmente arrivata nel 2018, quando ho avuto il coraggio di dire "è arrivato il momento di cambiare, di fare un cambio radicale". Diciamo che colleghi e amici mi hanno supportato fin da subito, nonostante continuassero a dirmi che mi sarei inserito in un settore bello tosto. Ma io sono uno tosto e ho voluto arrivare fino in fondo. 

Parlaci della Villa Alessandro… sorge in una villa alla quale sei particolarmente legato, vero? 

Villa Alessandro è stata la casa in cui sono nato e cresciuto, ha un valore affettivo enorme. E’ stata costruita da mio nonno per i miei genitori e loro l'hanno orgogliosamente affidata a me. Credo che mio nonno sia fiero di quello che sto facendo, anche perché la prima ospite è mia nonna e, come lei mi ha accudito da piccolo, ora tocca me a darle la miglior assistenza possibile.

Chi ti ha aiutato ad avvicinarti al mondo delle Residenze per anziani ed a districarti nella Burocrazia del settore? 

Qui devo dire grazie a Stefano D'Errico, il mio mentore, e non c'è aggettivo migliore per definirlo. Prima di conoscerlo cercavo di districarmi tra la burocrazia e le interpretazioni delle leggi ma con poco successo. Grazie al passaparola sono venuto a conoscenza dell'Associazione A.I.R.A. e appunto di Stefano, con lui ho gettato le basi per arrivare alla realizzazione del mio progetto e tutt'ora mi segue. E’ un tassello fondamentale nel mosaico 

Nel team è presente anche Ludovica, una tua collega di Università che, dopo l'esperienza nel settore marketing di una nota azienda della moda di Milano, ha deciso di seguirti nel tuo progetto. Un team sicuramente molto giovane e dinamico; credi che questo porterà vantaggi nel rapportarsi con i vostri ospiti? 

Ludovica è il mio pupillo, il mio braccio destro e lo dico con grande vanto. Ludo è una persona che ha estrocreatività ma soprattutto grande umanità e queste doti non nascono da un giorno con l'altro, ma sono doti che hai dentro e che maturano insieme alla persona. FIERO DI COLLABORARE CON LEI. 
 
Ho visto che la Villa ha già un orto, che è una attività in grado di aiutare sia il corpo che lo spirito. Avete in mente altre attività da proporre ai primi ospiti?
 
Il verde in una casa è fondamentale e sono fermamente convinto che porti a un miglioramento dello stato di salute cognitivo delle persone. Le attività che abbiamo in mente sono tante: ludiche, creative e sensoriali, ad esempio vorremmo ritagliare spazi dove la ginnastica dolce è accompagnata dalla musica, così da stimolare negli ospiti il corpo e la mente.

Grazie ad Alessandro per il tempo che ci ha dedicato. Per chi volesse saperne di più è possibile visitare la scheda della Villa Alessandro su LaCasadiRiposo.it oppure visitare il sito web villaalessandro.com.

Altre News