Costume e Società

IMU e TASI 2018: possibile esenzione per gli anziani in casa di riposo

alt_text

È fissata per il prossimo 18 giugno la scadenza per il pagamento IMU e TASI 2018, cerchiamo quindi di capire se le persone anziane residenti in case di riposo e rsa hanno diritto all’esenzione dal versamento delle tasse sulla prima casa. 

In sostanza a decidere se le persone ricoverate che risiedono in istituti di cura debbano o meno pagare sono i singoli comuni di residenza. L’agevolazione è infatti possibile soltanto se il comune ha inserito la categoria suddetta nei casi di assimilazione ad abitazione principale e questa scelta è a sua discrezione. È quindi necessario verificare questo dato facendo riferimento alla delibera del proprio comune. 

Nel caso in cui “l’assimilazione ad abitazione principale dell’unità abitativa in possesso o usufrutto dell’anziano” sia confermata e che quindi la casa posseduta dall’anziano risulti come abitazione principale, è quindi prevista l’esenzione. Attenzione però a due casi particolari che non prevedono l’accesso a questa agevolazione: gli immobili di categorie catastali di lusso e le abitazioni in locazione. 

È fissata per il prossimo 18 giugno la scadenza per il pagamento IMU e TASI 2018, cerchiamo quindi di capire se le persone anziane residenti in case di riposo e rsa hanno diritto all’esenzione dal versamento delle tasse sulla prima casa. 

In sostanza a decidere se le persone ricoverate che risiedono in istituti di cura debbano o meno pagare sono i singoli comuni di residenza. L’agevolazione è infatti possibile soltanto se il comune ha inserito la categoria suddetta nei casi di assimilazione ad abitazione principale e questa scelta è a sua discrezione. È quindi necessario verificare questo dato facendo riferimento alla delibera del proprio comune. 

Nel caso in cui “l’assimilazione ad abitazione principale dell’unità abitativa in possesso o usufrutto dell’anziano” sia confermata e che quindi la casa posseduta dall’anziano risulti come abitazione principale, è quindi prevista l’esenzione. Attenzione però a due casi particolari che non prevedono l’accesso a questa agevolazione: gli immobili di categorie catastali di lusso e le abitazioni in locazione. 

Altre News