Salute e benessere

Allarme gelo, dal Ministero della Salute 10 consigli per gli anziani.

alt_text
12 Gennaio 2017

Dopo un mese di dicembre insolitamente mite e senza neve, l’avvento del nuovo anno ha portato con sé temperature polari decisamente sotto la media stagionale. Una corrente di gelido vento siberiano, il Buran, ha investito la nostra penisola da nord a sud e ha portato temperature sotto lo zero e neve in tutta Italia, anche nelle solitamente miti regioni del sud, causando disagi soprattutto per le fasce di popolazione più a rischio come gli anziani. 


Gli accessi agli ospedali segnalano non solo un prevedibile allarme influenza, quest’anno particolarmente forte con febbre anche molto alta, ma anche un elevato numero di accessi alle strutture sanitarie  a causa di fratture. A rischio anche i diabetici, le persone affette da problemi respiratori, cardiovascolari e affette da patologie psichiatriche. Cosa fare quindi per difendersi dal freddo polare?


Dieci consigli per affrontare il gelo e scongiurare malanni e incidenti arrivano dal Ministero della Salute. Ecco i comportamenti e le accortezze da seguire, in casa e fuori e dalle mura domestiche:


1) Impostare la temperatura degli ambienti casalinghi tra i 18 e i 22°C.


2) Regolare l’umidità dell’ambiente utilizzando un umidificatore o semplicemente ponendo una bacinella d’acqua sul calorifero.


3) Verificare lo stato di manutenzione dell’impianto di riscaldamento, soprattutto se a combustione (caldaia, stufa a gas, camino).


4) In caso di utilizzo di stufe elettriche prestare particolare attenzione per evitare scottature o folgorazioni.


5) Evitare repentini sbalzi di temperatura da ambenti molto freddi a molto caldi e viceversa.


6) Cercare di assumere alimenti e bevande calde; evitare invece le bevande alcoliche che portano dispersione del calore corporeo.


7) Verificare che anziani e neonati siano sempre ben coperti e controllare la temperatura corporea.


8) Indossare sempre sciarpa, guanti e cappello. Inoltre, per evitare cadute e scivoloni sono preferibili scarpe antiscivolo con suola in gomma.


9) Contattare e verificare lo stato di salute di persone anziane che vivono sole e segnalare ai servizi sociali persone senzatetto in difficoltà.


10) Prendere informazioni dal proprio medico di base sul vaccino antinfluenzale, consigliato dopo i 65 anni, in caso di patologie croniche e alle donne in gravidanza al secondo o terzo trimestre.



Per saperne di più visita il sito del Ministero della Salute

Dopo un mese di dicembre insolitamente mite e senza neve, l’avvento del nuovo anno ha portato con sé temperature polari decisamente sotto la media stagionale. Una corrente di gelido vento siberiano, il Buran, ha investito la nostra penisola da nord a sud e ha portato temperature sotto lo zero e neve in tutta Italia, anche nelle solitamente miti regioni del sud, causando disagi soprattutto per le fasce di popolazione più a rischio come gli anziani. 


Gli accessi agli ospedali segnalano non solo un prevedibile allarme influenza, quest’anno particolarmente forte con febbre anche molto alta, ma anche un elevato numero di accessi alle strutture sanitarie  a causa di fratture. A rischio anche i diabetici, le persone affette da problemi respiratori, cardiovascolari e affette da patologie psichiatriche. Cosa fare quindi per difendersi dal freddo polare?


Dieci consigli per affrontare il gelo e scongiurare malanni e incidenti arrivano dal Ministero della Salute. Ecco i comportamenti e le accortezze da seguire, in casa e fuori e dalle mura domestiche:


1) Impostare la temperatura degli ambienti casalinghi tra i 18 e i 22°C.


2) Regolare l’umidità dell’ambiente utilizzando un umidificatore o semplicemente ponendo una bacinella d’acqua sul calorifero.


3) Verificare lo stato di manutenzione dell’impianto di riscaldamento, soprattutto se a combustione (caldaia, stufa a gas, camino).


4) In caso di utilizzo di stufe elettriche prestare particolare attenzione per evitare scottature o folgorazioni.


5) Evitare repentini sbalzi di temperatura da ambenti molto freddi a molto caldi e viceversa.


6) Cercare di assumere alimenti e bevande calde; evitare invece le bevande alcoliche che portano dispersione del calore corporeo.


7) Verificare che anziani e neonati siano sempre ben coperti e controllare la temperatura corporea.


8) Indossare sempre sciarpa, guanti e cappello. Inoltre, per evitare cadute e scivoloni sono preferibili scarpe antiscivolo con suola in gomma.


9) Contattare e verificare lo stato di salute di persone anziane che vivono sole e segnalare ai servizi sociali persone senzatetto in difficoltà.


10) Prendere informazioni dal proprio medico di base sul vaccino antinfluenzale, consigliato dopo i 65 anni, in caso di patologie croniche e alle donne in gravidanza al secondo o terzo trimestre.



Per saperne di più visita il sito del Ministero della Salute

Case di riposo, rsa e case famiglia