Convegni ed eventi

“Da Zero a Cento. Un sasso dopo l'altro”: la bella iniziativa dei bambini a Lecco per l'RSA

alt_text
7 Aprile 2021

Gli anziani e i bambini sono le categorie che più stanno soffrendo le conseguenze terribili di questa pandemia: quindi, ben vengano le belle iniziative intergenerazionali come quella che arriva dalla provincia di Lecco che, "con la bellezza di un gesto, invita a re-stare uniti".
    
Gli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi di Lecco, con la partecipazione dell’Associazione Scuole dell’Infanzia paritarie di Lecco e le Scuole primarie dell'Istituto Comprensivo Stoppani Lecco 3, nel mese di aprile vedranno anziani e bambini impegnati nella decorazione di alcune pietre per il parco della Casa di Riposo Airoldi e Muzzi, la Residenza Sanitaria Assistenziale nella frazione di Germanedo, nel Lecchese.

Intervistata da LeccoToday, la vicepresidente della Rsa, Rosaria Bonacina, ha commentato: «Vogliamo così rendere più attraenti le uscite dei nostri ospiti nel parco: sono già tutti pronti a scoprire i sassi durante le loro passeggiate L’idea è nata da un progetto simile ideato da Heidi Aellig diffuso in Italia attraverso Facebook: “Un sasso per un sorriso”. L’iniziativa prevede che vengano dipinti alcuni sassi per poi lasciarli in posti visibili come panchine, sentieri, aiuole, per regalare un sorriso a chi li trova. Sul sasso è possibile scrivere anche un pensiero o una frase»

«Abbiamo colto l’occasione per ideare il progetto insieme all’Associazione Scuole dell’Infanzia di Lecco di cui fanno parte 16 scuole dell’infanzia e alle scuole primarie dell'Istituto Comprensivo Stoppani Lecco 3: “Cesare Battisti" di Acquate, “G. Oberdan” di Belledo, “Nazario Sauro” di Germanedo, “Silvio Pellico” di Malnago e "La Nostra Famiglia" sede di Lecco - continua Rosaria Bonacina - I nostri anziani e i bambini delle scuole decoreranno i sassi che verranno posti lungo i percorsi del nostro splendido parco, rendendo le uscite degli ospiti più interessanti e accorciando le distanze tra le due generazioni in attesa di poter condividere le passeggiate insieme».

Gli anziani e i bambini sono le categorie che più stanno soffrendo le conseguenze terribili di questa pandemia: quindi, ben vengano le belle iniziative intergenerazionali come quella che arriva dalla provincia di Lecco che, "con la bellezza di un gesto, invita a re-stare uniti".
    
Gli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi di Lecco, con la partecipazione dell’Associazione Scuole dell’Infanzia paritarie di Lecco e le Scuole primarie dell'Istituto Comprensivo Stoppani Lecco 3, nel mese di aprile vedranno anziani e bambini impegnati nella decorazione di alcune pietre per il parco della Casa di Riposo Airoldi e Muzzi, la Residenza Sanitaria Assistenziale nella frazione di Germanedo, nel Lecchese.

Intervistata da LeccoToday, la vicepresidente della Rsa, Rosaria Bonacina, ha commentato: «Vogliamo così rendere più attraenti le uscite dei nostri ospiti nel parco: sono già tutti pronti a scoprire i sassi durante le loro passeggiate L’idea è nata da un progetto simile ideato da Heidi Aellig diffuso in Italia attraverso Facebook: “Un sasso per un sorriso”. L’iniziativa prevede che vengano dipinti alcuni sassi per poi lasciarli in posti visibili come panchine, sentieri, aiuole, per regalare un sorriso a chi li trova. Sul sasso è possibile scrivere anche un pensiero o una frase»

«Abbiamo colto l’occasione per ideare il progetto insieme all’Associazione Scuole dell’Infanzia di Lecco di cui fanno parte 16 scuole dell’infanzia e alle scuole primarie dell'Istituto Comprensivo Stoppani Lecco 3: “Cesare Battisti" di Acquate, “G. Oberdan” di Belledo, “Nazario Sauro” di Germanedo, “Silvio Pellico” di Malnago e "La Nostra Famiglia" sede di Lecco - continua Rosaria Bonacina - I nostri anziani e i bambini delle scuole decoreranno i sassi che verranno posti lungo i percorsi del nostro splendido parco, rendendo le uscite degli ospiti più interessanti e accorciando le distanze tra le due generazioni in attesa di poter condividere le passeggiate insieme».

Altre News