Costume e Società

"Penso positivo": la canzone di speranza dalle parole degli anziani nelle RSA in Vallagarina (Trentino)

11 Maggio 2021

Lo scorso marzo, in piena prima ondata della pandemia da Covid-19, Alberto Scerbo, vicesindaco di Nogaredo (provincia di Trento) nonché ottimo cantante, ha composto una canzone invitando "a restare a casa" ripresa dal TG regionale e dal sito di RaiNews
Dopo un anno, il canzoniere trentino ha pubblicato un nuovo brano sul tema, ma in quest'occasione le parole non sono opera sua. "Penso positivo" infatti nasce dalle parole di anziani di tre strutture della Vallagarina, che hanno raccontato la loro esperienza durante il lungo periodo di emergenza sanitaria.
Con l'aiuto di alcuni giovani volontari della zona, Alberto Scerbo ha tradotto in musica l'esperienza degli ospiti di tre RSA, che hanno raccontato le paure del presente e del passato, ma anche le speranze rivolte al futuro.

L'iniziativa è stata presentata il 7 maggio in Comunità di Valle, che è l'ente capofila del Distretto famiglia, di cui sono state coinvolte tre strutture per il progetto: la Cesare Benedetti di Mori, la Don Giuseppe Cumer di Vallarsa e la Ubaldo Campagnola di Avio.
Le case di riposo sono state involucrate anche per la raccolta delle immagini, che hanno permesso di realizzare un video emozionante della canzone
Come hanno spiegato gli organizzatori a Il Dolomiti, "l'obiettivo del progetto era quello di attenuare il senso di solitudine degli anziani, dando voce ai loro pensieri e sentimenti realizzando un dono, una 'coccola' sonora per gli ospiti delle Case di Riposo che hanno saputo trasmettere, ancora una volta, un segnale di positività e una voglia di sperare nel futuro".

Lo scorso marzo, in piena prima ondata della pandemia da Covid-19, Alberto Scerbo, vicesindaco di Nogaredo (provincia di Trento) nonché ottimo cantante, ha composto una canzone invitando "a restare a casa" ripresa dal TG regionale e dal sito di RaiNews
Dopo un anno, il canzoniere trentino ha pubblicato un nuovo brano sul tema, ma in quest'occasione le parole non sono opera sua. "Penso positivo" infatti nasce dalle parole di anziani di tre strutture della Vallagarina, che hanno raccontato la loro esperienza durante il lungo periodo di emergenza sanitaria.
Con l'aiuto di alcuni giovani volontari della zona, Alberto Scerbo ha tradotto in musica l'esperienza degli ospiti di tre RSA, che hanno raccontato le paure del presente e del passato, ma anche le speranze rivolte al futuro.

L'iniziativa è stata presentata il 7 maggio in Comunità di Valle, che è l'ente capofila del Distretto famiglia, di cui sono state coinvolte tre strutture per il progetto: la Cesare Benedetti di Mori, la Don Giuseppe Cumer di Vallarsa e la Ubaldo Campagnola di Avio.
Le case di riposo sono state involucrate anche per la raccolta delle immagini, che hanno permesso di realizzare un video emozionante della canzone
Come hanno spiegato gli organizzatori a Il Dolomiti, "l'obiettivo del progetto era quello di attenuare il senso di solitudine degli anziani, dando voce ai loro pensieri e sentimenti realizzando un dono, una 'coccola' sonora per gli ospiti delle Case di Riposo che hanno saputo trasmettere, ancora una volta, un segnale di positività e una voglia di sperare nel futuro".

Altre News